Studio Dentistico
Dr. Fabio Carnovale Dr. Claudio Abbondanza

Tradizione e Innovazione

Origini

le origini

Correva l’anno 1948, l’Italia era ancora sotto la macerie della guerra, curarsi i denti era una necessità quasi voluttuaria tante erano le cose da costruire e ricostruire dopo la follia del conflitto mondiale. Il giovane dott. Giovanni, laureatosi con immensi sforzi in un clima di guerra tra nazioni oggi inimmaginabile, apriva lo Studio nel centro di Roma alternando il lavoro agli studi di specializzazione. Affluivano allo studio tante persone che non erano state mai dal dentista, con molti denti mancanti, estratti per lo più da praticoni nelle fiere di paese. Si rimboccò le maniche e iniziò quella attività che ancora oggi annovera tanti pazienti dell’epoca, allora bambini e oggi arzilli vecchietti seguiti da figli e nipoti. Pochi anni dopo capitò nello studio una collega: Caterina Radatti, anch’essa appena laureata e specializzata, proveniente da un paesino della Puglia dove tutto avevano pensato per lei tranne che la professione medica specialistica nella Capitale. Ebbene, galeotta fu la professione e si sposarono. Purtroppo nel 1991, la dott.ssa Radatti ci lasciò per un tumore contro il quale aveva combattuto coraggiosamente per quasi venti anni. Tanti colleghi, assistenti e odontotecnici si sono succeduti negli anni. E arriviamo a oggi…

Obiettivi

I nostri obiettivi

Tradizione per la persona e innovazione per il paziente
paziente resized
In primo piano la persona

Come è sempre stata la tradizione di questo studio, è il paziente il centro di interesse.
Ognuno con le sue esigenze e particolarità e perché no, paure e diffidenze. Il paziente non è un numero e tanto meno un caso, è una persona. La nostra missione è ascoltare, capire e trovare le soluzioni più adatte a chi viene a chiederci di risolvere problemi, che saranno diverse a seconda delle esigenze personali.
Il tempo dedicato alla conoscenza, alla confidenza e alla comprensione non è mai tempo perso.

bocca da dentro
La prima visita

Apra un po'... questo è quello che vi sarete sentiti dire molte volte in occasione della visita dal dentista.
Al contrario questa è la seduta più importante di tutto lo svolgimento della terapia.
Noi riteniamo di dovervi annoiare tantissimo con una accurata anamnesi, dove vi verranno chieste tutte le vostre pregresse e attuali patologie, una radiografia ortopanoramica e, dove necessario delle radiografie endorali, eventualmente delle impronte di studio e delle fotografie. A questo punto seguirà un approfondimento sulle vostre esigenze personali. Solo allora verrà elaborato il piano di cura.

La funzione per l'estetica

Non c'è estetica senza funzione.
La nostra attenzione è principalmente sulla corretta posizione e forma dei denti e del paradenzio. A questo punto sarà conseguenziale l'ottenimento di una buona estetica. Questa è un fattore preponderante nella moderna odontoiatria. La gioia di poter sorridere liberamente è un giusto obiettivo delle nostre terapie, tra cui la protesi con corone e faccette estetiche in ceramica, zirconia e disilicato di litio e tutto quanto concerne la totale invisibilità della nostra opera e il recupero della voglia di esporre con naturalezza la vostra espressione migliore.

La Tecnologia digitale

Sfruttiamo tutti i protocolli digitali per la diagnosi, ove necessario verrete inviati a centri specializzati per effettuare le radiografie tridimensionali (TC CONE BEAM) per una esatta pianificazione e l'esecuzione delle terapie, la pianificazione degli interventi sarà, nei casi ove necessario, computer assistita per una minima invasività e accuratezza della esecuzione. Parimenti la costruzione delle protesi è ottenuta con tecniche CAD CAM.
La protesi CAD CAM dove possibile è costruita partendo da impronta digitale direttamente in bocca con SCANNER INTRAORALE in luogo della tradizionale impronta con portaimpronte e materiali (siliconi o alginati), se le condizioni per questa tecnica non sono ottimali è ottenuta tramite la scansione del modello generato dalla impronta tradizionale. Una volta digitalizzata la forma dei denti questi saranno trattati con speciali software per la costruzione delle protesi.

Radiografia digitale a basso dosaggio

Cosa c'entra la banana?! Questo gustoso frutto ha una lievissima componente radioattiva dovuta alla presenza di una minima quantità di un isotopo del potassio, minerale di cui è ricco. Ebbene, 50 banane sono equivalenti in μSv (Microsievert, l'unità di misura delle radiazioni) alla dose di una radiografia dentale eseguita con apparecchiature digitali. Per la ortopanoramica, sempre digitale a basso dosaggio, la quantità è poco più di tre volte tanto.
Se avete paura delle banane non sottoponetevi a a questo esame diagnostico!

orto-invis-small
Ortodonzia invisibile

In molti casi, grazie alle moderne tecnologie digitali in grado di generare spostamenti virtuali dei denti, invece di ottenere una corretta estetica e funzione con fastidiosi apparecchi ortodontici o con bracket fissati permanentemente sui denti, si può optare per questa comoda soluzione.
Una serie di mascherine trasparenti, da sostituire periodicamente nelle visite di controllo, da portare sempre (eccetto durante i pasti) provvederanno ad allineare i denti.

La sedazione cosciente

Talvolta la ritrosia a sottoporsi alle cure dentali è tale da farle rimandare o rinunciarvi.
La componente psicologica che frena il paziente può essere veramente dannosa in quanto porta all'aggravarsi delle patologie fino ad arrivare al punto di avere danni notevoli e doversi sottoporre necessariamente e inevitabilmente a cure invasive e costose.
Con la sedazione cosciente, il paziente resta vigile e collaborativo ma in uno stato di rilassamento tale da permettere gli interventi in tutta tranquillità e sicurezza.

L' Implantologia

Questa è una branca della Odontoiatria molto delicata e deve essere praticata senza compromessi dovuti a esigenze di tempi e costi.
La pianificazione degli interventi deve essere estremamente accurata al fine di avere dei risultati il più possibile predicibili. L'inserimento di una vite in titanio nel nostro organismo necessita di conoscenze e protocolli chirurgici adeguati e di operatori esperti e qualificati, nonché di tempi sufficienti a ottenere un risultato ottimale. Questo studio da trenta anni pratica questa specialità, ed è parte attiva di prestigiose associazioni scientifiche di implantoprotesi.

Com'è fatto un dente?

Quando si parla col dentista spesso si usano termini che non sempre si conoscono bene.
In questa foto vediamo la rappresentazione schematica di denti e gengive.
Corona e radice: anche se non si vede è quest'ultima la più importante!
E il "nervetto"? quello che fa tanto male quando il dente è cariato? E' incluso nella polpa che ha una forma simile al dente stesso ma più piccola, racchiusa all'interno.
Il paradenzio: gengiva, osso e la connessione di essi con il dente, è presente inoltre il legamento alveolo dentale, l'ammortizzatore che tiene unito il dente al nostro scheletro
Tutti questi sono beni preziosi da conservare e curare con attenzione.

i bambini, il nostro futuro

La cura del piccolo paziente richiede una attenzione particolare. Una infinità di errori vengono fatti dalle famiglie, primo tra tutti il rassicurare il bambino prima della visita. "vedrai, non ti farà male..." e il bimbo che già intuisce la fregatura... Altro errore madornale è supplicare il piccolo paziente ad aprire la bocca con la mamma che gira intorno al riunito.
Lasciate che si crei un rapporto di fiducia e di complicità tra noi e il bambino e tutto diventerà semplice.
Magari abbiamo qualcosa da imparare dalle nuove generazioni...

Cura del paziente anziano

I diversamente giovani: con l'allungarsi della vita media e la sempre maggiore vitalità degli over 70 (e 80, 90... e pure qualche centenario!), la nostra attività deve essere mirata a offrire alle persone non più giovani una qualità della vita adeguata alle esigenze di questa importante categoria di pazienti. Tutti i protocolli protesici e implantari sono finalizzati a rendere la terza età una valida categoria di persone attive e utili.

Prevenzione, igiene e sbiancamento

Una importante missione dello Studio è quella di... non curarvi! Scherzi a parte, cerchiamo di motivarvi più possibile per avere cura della vostra salute orale, vi esortiamo a sottoporvi alle visite di controllo e a eseguire correttamente le manovre di igiene domiciliare. Aiutateci ad aiutarvi e ci vedremo solo per un saluto, e magari per rendere il vostro sorriso più bianco con trattamenti di sbiancamento rigorosamente non dannosi.
In occasione delle sedute di igiene orale vi verranno spiegate anche le tecniche per pulire correttamente i vostri denti e gengive, si discuterà sulle vostre esigenze e... vi si tireranno le orecchie se, ai controlli successivi i consigli che vi abbiamo dato sono stati eseguiti male.

Veneers (faccette)

Con i moderni materiali e le nuove metodiche digitali è oggi possibile applicare sulla parte esterna del dente, qualora fosse rovinato, scuro o abbia una forma non congrua: le faccette estetiche chiamate anche veneers. Queste possono essere di due tipi a seconda della anatomia del dente: il primo tipo è sottilissimo, intorno ai tre decimi di millimetro (sembra una lente a contatto) e si può applicare senza nessuna preparazione sulla superficie del dente. In pratica vengono "incollate" sul dente. Il secondo tipo è invece riservato ai difetti morfologici e cromatici più importanti e prevede una seppur minima limatura della superficie del dente. In ogni caso, una volta effettuato il trattamento i denti risulteranno essere naturali e le ricostruzioni appariranno indistinguibili da un dente naturale sano.

La chirurgia

Una funzione importantissima della odontoiatria è la cura chirurgica di tutte quelle patologie che comportano infezioni, dolore e conseguenze al resto dell'organismo. Un intervento molto comune è l'estrazione del dente del giudizio che, in moltissimi casi risulta malposizionato e fonte di penetrazione batterica. I altri casi possiamo avere denti non più recuperabili per carie, fratture e paradentosi. Non ultimi sono i casi in cui è necessario eliminare cisti o neoformazioni di vario genere. Tutti questi interventi non sono di secondaria importanza, al contrario vanno pianificati ed eseguiti con la massima cura e preparazione da parte degli operatori.

Il Bruxismo

E' una patologia molto comune ma ancora non facile da capire e risolvere. Molti pazienti riferiscono di "digrignare" i denti sopratutto di notte e anche di arrotarli tra loro rumorosamente, come riferito dai genitori o dal partner. Questo porta a molti problemi: innanzi tutto i denti si consumano e si danneggiano in modo abnorme, e poi quello che si crede essere un riposo notturno è in realtà un calvario senza fine. In passato si attribuiva questa "parafunzione" allo stress, si consegnava al paziente un "bite" (una specie di paradenti) e finiva lì, ma oggi si è visto che, oltre al "bite" è possibile approfondire questa patologia per poterla limitare o risolvere all'origine. Per questo ci affidiamo a consulenti esperti nel campo della occlusione, della postura e di tutti quegli altri aspetti della fisiopatologia che potranno formulare le corrette terapie.

Il rapporto tra denti e organismo

Si parla sempre di sorrisi e masticazione, ma spesso si trascura un aspetto fondamentale legato alla salute della bocca. Le patologie dentali possono influire sulla salute generale del nostro corpo. Le infezioni ai denti e alle gengive possono dare conseguenze ad altri organi come cuore e e reni. Un altro aspetto molto importante nel campo della prevenzione è la cura delle malocclusioni (l'errato rapporto tra l'arcata superiore e inferiore dei denti) chepuò ripercuotersi sulla muscolatura della bocca con serraggi e digrignamento notturno (bruxismo) e addirittura può influenzare la colonna vertebrale e tutto l'apparato scheletrico. Per questo è importantissimo avere una bocca priva di infezioni e intervenire tempestivamente quando si hanno dei sintomi legati alla malocclusione.

La Protesi mobile

Laddove non si voglia o non si possa ricorrere alla terapia implantare, si effettuano le protesi cosiddette mobili, esse sono utili anche come provvisori nel caso si debba attendere per la osteointegrazione degli impianti che può durare alcuni mesi. Questo tipo di riabilitazione protesica è oggi poco considerato eppure necessita di grande attenzione nella esecuzione, da parte dell'odontoiatra e dell'odontotecnico, per far sì che risulti confortevole, non si dislochi durante la masticazione e la fonazione e non provochi ferite sulla gengiva. Le protesi mobili possono essere parziali o totali a seconda dei denti che devono sostituire, una maggiore stabilità è data, ove possibile, dalle protesi scheletriche che presentano una struttura metallica.

il "Toronto Bridge"​

Detto anche all-on-4 o all-on-6 a seconda da quanti impianti è sorretto, questa innovativa protesi di una o tutte e due le arcate è costituita da una protesi del tutto simile alla dentiera, ma con una minima quantità o totale assenza di gengiva artificiale. Questo dispositivo è avvitato permanentemente agli impianti risultando così "fisso" e liberando il paziente dal disagio di doverla rimuovere continuamente. Molti casi di questo tipo possono essere effettuati a "carico immediato" ovvero senza aspettare alcuni mesi necessari alla stabilizzazione (osteointegrazione) dell'impianto nell'osso.

La "Overdenture"

Similmente al Toronto Bridge, si tratta di una protesi totale (una intera arcata) sorretta però da due soli impianti. Non potrà essere fissa però: dovrà poggiare con le "selle" sulla gengiva, similmente alla normale dentiera, ma non potrà staccarsi se non quando il paziente decide di farlo per effettuare le manovre di igiene. Sicuramente molto stabile e confortevole, elimina la necessità di adesivi e si può tranquillamente "dimenticare" a parte dopo i pasti dove deve essere rimossa e pulita. E' particolarmente indicata nei casi in cui l'osso su cui devono essere inseriti gli impianti è di scarso volume non rendendone possibile l'inserzione di più di due.

protesi_fissa112122
La Protesi fissa

E' la punta di diamante della moderna Odontoiatria. Oggigiorno è possibile sostituire i denti mancanti o ricostruire quelli rovinati (o a rischio di frattura come quelli devitalizzati) su denti naturali o impianti, con capsule e ponti identici nella funzione e nella estetica a quelli naturali. I nuovi materiali, lavorabili grazie alle tecnologie digitali CAD CAM, come Zirconia, Disilicato di Litio e ovviamente la Ceramica, hanno reso possibile la confezione di elementi dentari che presentano caratteristiche di resistenza all'usura, colore e trasparenza del tutto indistinguibili da quelli naturali.

conservativa_frattura_incisivo
L'Odontoiatria Conservativa

Sembra quasi un concetto del passato, le "otturazioni" le "devitalizzazioni", le "ricostruzioni... Sono in realtà un tema attualissimo, che è indispensabile per evitare di perdere i denti e dover ricorrere alle terapie, implantologia e protesi, più invasive e costose. Questo è un obiettivo che raggiungeremo insieme, noi effettuando le terapie con la massima attenzione e cura, voi sottoponendovi alle visite di controllo periodiche indispensabili per poter intercettare le malattie dei denti e delle gengive allo stadio iniziale.

La Parodontologia

Intorno ai denti ci sono le gengive, l'osso, il legamento alveolo dentale... Tutto il contorno! Tavolta le gengive sanguinano, i denti appaiono scoperti o addirittura si muovono: bisogna subito correre ai ripari! La salute di ciò che è intorno al dente è importante tanto quanto -se non di più- del dente stesso. Una volta la Malattia Parodontale si chiamava "Piorrea" ed era una condanna inesorabile per la salute della bocca, oggi, oltre al nome è cambiato radicalmente l'approccio: intervenire tempestivamente con terapie adeguate e prive di compromessi (non bastano gli "sciacqui"...) permette di intercettare e risolvere questa patologia molto invalidante. Inutile dire che prevenire è meglio... una adeguata igiene domiciliare e professionale, in studio, e controlli periodici renderanno questi problemi un lontano ricordo.

L'ortodonzia

Oltre alla ortodonzia invisibile, nel caso si debba effettuare delle correzioni importanti, rimane comunque la ortodonzia tradizionale. Nella maggior parte dei casi consiste, dopo aver effettuato un accurato studio della occlusione e dell'estetica in relazione alla conformazione dei mascellari e del cranio, nello spostare i denti utilizzando i cosiddetti "bracket", dei bottoncini fissati ai denti a cui vengono applicate le forze. Questi possono essere metallici o estetici, trasparenti. L'ortodonzia non serve solo ad avere "i denti dritti" e belli, ma anche e sopratutto per migliorare la funzione e la possibilità di detergere i denti correttamente, evitando malocclusioni e carie.
I denti dritti oggi sono denti sani domani.

STERILIZZATRICE2
La sterilizzazione

O è sterile, o non lo è.
La sterilizzazione non è un optional, e non è qualcosa che può essere migliore o peggiore: o 100% o niente.
Sterilizzare vuol dire eliminare con sicurezza assoluta tutti i microrganismi che possono far passare una malattia da un paziente all'altro.
Per questo esistono rigorosi protocolli: lavaggio, imbustamento e sterilizzazione in autoclave di classe B (equiparata a quelle ospedaliere).
Questi moderni strumenti computerizzati non consentono errori operativi in quanto controllano essi stessi che il ciclo di sterilizzazione sia avvenuto correttamente.

Il microscopio operatorio

In molti casi, oltre ai normali caschi ingrandenti che si utilizzano nelle cure dentali, è indispensabile il microscopio operatorio.
Con questo strumento è possibile non solo vedere tutto molto ingrandito, ma anche avere una illuminazione coassiale che permette di osservare in profondità ogni minimo particolare come ad esempio la cavità endodontica.

Il consenso informato e l'anamnesi

Il consenso informato è un diritto del paziente che mette per iscritto la sua volontà di sottoporsi alle cure necessarie secondo quanto spiegato dall'odontoiatra. Non è, come molti credono, uno "scarico di responsabilità", ma al contrario, una assunzione di esse. Importantissima anche l'anamnesi, non dimenticate di riferire tutte le pregresse patologie, di qualunque genere, rispondete a tutte le domande che vi vengono poste. Il medico è come il confessore: niente di quanto riferirete uscirà da quella stanza, la privacy è sacra, ma tutto potrebbe essere fondamentale per la riuscita della cura e per evitare possibili problemi.
Importantissimo riferire le ALLERGIE, LE CARDIOPATIE, LA RIDOTTA DI COAGULAZIONE DEL SANGUE, LA OSTEOPOROSI e tutto quello che vi verrà chiesto.

Pagamenti e finanziamenti

Anche se non facciamo pubblicità commerciale, i Pazienti hanno a disposizione mezzi di pagamento personalizzati: si potrà concordare il pagamento a seconda delle esigenze e sono a disposizione finanziamenti a tasso zero o agevolato da uno a tre anni. Se avete un problema di salute non intendiamo aggiungerne un altro di tipo economico.​

Medicina e Scienza

In un mondo di cosiddette "medicine alternative", rimedi miracolosi e proclami altisonanti, noi continuiamo a credere nella Medicina vera, scientificamente provata. Seguiamo protocolli e linee guida, anche se spesso sono meno appetibili delle fantasie modaiole. Frequentiamo reparti di ricerca privati e universitari e abbiamo bene in mente quali sono i criteri da seguire per credere in una metodica o in un farmaco. Non esistono molteplici medicine, la medicina è una sola e prevede che le terapie debbano essere provate con criteri rigorosi e riproducibili. Non seguite le chiacchiere, seguite il vostro medico e odontoiatra di fiducia.

Professionisti

I professionisti

Fabio Carnovale

Laureato in Odontoiatria e PD nel 1987 con tesi sperimentale. Iscritto all'Albo degli Odontoiatri di Roma col N. 390. Dopo aver frequentato il reparto di Ricerca di Endodonzia e Conservativa del UCONN Healt Center nel Connecticut, USA,con i Proff. K. Langeland e E.A. Pascon. ha effettuato molteplici ricerche al Microscopio Elettronico a Scansione presso la 3M Italia e presso l’Istituto di Istologia della Università di Roma La Sapienza su Conservativa, Protesi, Endodonzia, Laser, Implantologia. Queste hanno dato luogo a pubblicazioni su Progresso Odontoiatrico, Unidipress, Rivista di Odontoiatria degli Amici Di Brugg, Minerva Stomatologica, Quintessenza Internazionale ed altre.
Conferenziere in numerose relazioni in Congressi e Corsi di Aggiornamento dal 1987 ad oggi su argomenti di Conservativa, Endodonzia, Laser, Protesi.
Già nel Consiglio direttivo di Odontoprogress e del Cenacolo Odontostomatologico Laziale. Organizzatore presso il proprio Studio di corsi di aggiornamento di Implantologia, Parodontologia, Endodonzia, Laser e Chirurgia tra cui un Master di Chirurgia Orale avanzata svoltosi nell'arco del 2005 organizzato dalla S.I.R.I.O Nazionale. Socio fondatore della Associazione S.I.R.I.O Roma. Referente per il progetto di ricerca Università Roma3 e SIRIO Roma. Libero professionista in Roma, titolare dello Studio fondato dal padre e dalla madre nel 1948.

Claudio Abbondanza

Ha conseguito la laurea in Odontoiatria e P. D. presso I'Università di Roma "La Sapienza" nell'aprile 1987 ed è iscritto al n. 338 dell'Albo degli Odontoiatri di Roma dal Giugno dello stesso anno. Ha frequentato a più riprese il Dipartimento di Conservativa e Endodonzia dello UConn Health Center di Hartford in Connecticut (USA) con i Proff. K. Langeland, E.A. Pascon. Dal 1988 e per alcuni anni è stato nel Consiglio direttivo dell'Ass.Culturale Odontoprogress di Roma. Per un mandato (triennio) è stato membro del Consiglio degli Odontoiatri dell'Ordine dei Medici di Roma. Nell'Aprile del 1990 in Palm Spring ha frequentato un corso di Endodonzia con il Prof. Ingle, ed in Las Vegas, è stato relatore insieme al Prof. G. E. Pecora, di una conferenza sull'uso del microscopio in chirurgia endodontica in occasione dell'annuale congresso dell'American Association of Endodontics. Nel 1991 ha frequentato un corso annuale sulla tecnica ortodontica di Tweed del Prof. J. Giordanetto di Cannes. Nel settembre del 1999 presso la School of Dental Medicine dell'Università di Buffalo N.y. ha seguito un Advanced lmplant Surgical Training Program nel Dep. Of Oral and Maxillofacial Surgery. E' socio fondatore dell'Ass. culturale Cenacolo Odontostomatologico Laziale facente parte del COI-AIOG nazionale. Nel 2004 ha ottenuto il Master di 2° livello in Chirurgia Orale presso l'Università di Roma "La Sapienza". Lavora in Roma come libero professionista.

Azione

in azione

La nostra giornata di lavoro: capire le esigenze, spiegare e rassicurare, solo a questo punto operare.
I nostri pazienti ci fanno diventare un po' matti, ma è questo in fondo che a noi piace...

L'intervento

Messo da parte il lato umano, concentrazione.

Le soddisfazioni...

Un sorriso: prima o dopo?

Tutt’e due!

La segreteria:
non dimenticate di passare!

Conversando simpaticamente, è questo il punto dove si pianificano gli appuntamenti, si firmano i documenti, il consenso informato, l’anamnesi e si ritira la ricevuta sanitaria

Il presente messaggio informativo è diramato nel rispetto delle linea guida dell'ordine professionale.

Contatti

contatti

Telefono: 06 446 9548

Email: studiocarnovale@hotmail.com

CF CRNFBA62L06H501Z

P.IVA 10208390582

Dove siamo

Via Marghera 35, 00185 Roma